disturbi d’ansia

I disturbi d’ansia sono un insieme di disturbi caratterizzati da forme di paura e di ansia ingiustificata che si accompagnano spesso a manifestazioni fisiche creando notevole disagio all’individuo. Si possono presentare pensieri ricorrenti, senso di vuoto, stress, preoccupazione costante, immagini negative, vertigini, palpitazioni, tremore, sudore, tensioni diffuse.

La persona è stanca, nervosa, irrequieta. I pensieri si concentrano sui piccoli affanni della vita quotidiana o sulla paura che possa verificarsi qualcosa di brutto, causando grosse difficoltà di concentrazione e memoria.

La consulenza psicologica fornisce un sostegno realistico per individuare le ragioni del malessere e, intervenendo concretamente attraverso tecniche di modificazione del comportamento e del pensiero, per alleviare i sintomi invalidanti.

Nei casi più severi e persistenti è necessario intervenire con mirati interventi psicoterapici di orientamento cognitivo comportamentale o con trattamenti farmacologici, quindi con un necessario invio allo specialista competente (psicoterapeuta o psichiatra).

I disturbi d’ansia conosciuti e chiaramente diagnosticabili sono:

1)    Fobia specifica;

2)    Disturbo di panico e agorafobia;

3)    Disturbo ossessivo-compulsivo;

4)    Fobia sociale;

5)    Disturbo post-traumatico da stress;

6)    Disturbo d’ansia generalizzata.

Se continui a fare quello che hai sempre fatto, continuerai ad ottenere ciò che hai sempre avuto”

(Warren G.Bennis)